EPISTOLARIO - pag. 154

Padre Pio a padre Agostino
Foggia, 15 agosto 1916
Mio carissimo padre,
la Vergine santissima, di cui oggi tutta la chiesa ne festeggia la sua assunzione al cielo, vi conforti come sempre e vi scampi da ogni pericolo!
Chi può mai degnamente ringraziarvi delle assidue notizie, che sono state sempre ottime, che mi avete finora regalate? A me mancano le parole adatte per farlo, ma il cuore però supplisce a tutto.
Assieme alle anime elette noi vi accompagnamo dovunque con la fervida ed assidua preghiera davanti a Gesù. Noi tutti palpitiamo per la vostra condizione disagiatissima; noi tutti viviamo della vostra medesima vita e tutti affrettiamo con gemiti il felicissimo momento in cui il dolcissimo Signore vi restituisca al nostro amplesso.
Coraggio, padre; questo giorno non tarderà a spuntare, contro ogni nostra umana previsione. Questo bel giorno già si avanza e felice quelle anime che potranno emettere il grido dell'esultanza a Domino factum est istud Noi tutti a loro ci uniremo a cantare quest'eterno cantico di lode a Dio, perchè quel giorno apparirà mirabile ai nostri occhi: mirabile in oculis nostris , per i trionfi della divina giustizia sulle iniquità.
Questo bel giorno che si avanza non può essere fatto se non da Dio soltanto, e Dio il farà per la risurrezione di molti e per il trionfo della sua gloria. Deo gratias!
Le anime tutte da voi bene conosciute camminano in sanctitate et iustitia coram ipso . Lode siano rese per questo a Dio.
Anche voi state tranquillo per ciò che riguarda il vostro spirito e Gesù è con voi, e vi protegge perchè vi ama. E la presente prova servirà per voi in aumento di grazia ed in premio per l'eterno convivio, sempre che, con il divino aiuto, non mancherete di reprimere ogni sentimento che ci porta ad innalzare sopra di noi stessi. Che dirvi di me? sono un mistero a me stesso, e se mi reggo, si è perchè il buon Dio ha riservato l'ultima e più sicura parola all'autorità su questa terra e che non vi è norma più fedele del volere e del desiderio del superiore. A questa autorità mi affido qua! bambino sulle braccia della madre e spero e cofido in Dio di non andare errato, sebbene il mio sentimento mi vuol far credere tutto il possibile.
Padre mio, quando risplenderà il sole nel cielo dell'anima mia? Ahime! mi veggo smarrito nell'alta e profonda notte che attraverso. Ma viva Iddio, che non abbandona nessuno di coloro che in lui sperano ed in lui confidano!
Che dirvi del mio stato fisico? Preferisco non parlarne, essendo questa una cosa per me trascurabile e non bramo se non che Iddio venga a dare l'ultimo suo colpo.
Il provinciale è sempre ostinato per riguardo a ciò che voi sapete. Sia fatta la divina volontà! Non bramo altro.
Qui siamo rimasti in due, il padre Luigi ed io. Padre Nazzareno è partito ieri mattina pel servizio militare, invitato a partire telegraficamente la sera innanzi, a mezzo dei reali carabinieri. Ho fiducia in Dio che venga presto esentato da una si dura prova.
In attesa di sempre belle nuove vi abbraccio e cordialmente vi saluto con tutte le anime che sono a noi unite in uno stesso spirito davanti a lui.
Non dimenticare di sempre benedire chi sempre si ripete
affezionatissimo vostro figliuolo fra Pio, cappuccino
Fra Paolo la va meglio e vi saluta. I miei genitori sono lietissimi di aver ricevuto vostre notizie; non mancate di far sapere pervenire loro le vostre belle nuove quando voi il potete, perchè anch'essi vivono in angustie per voi.
(Epist. I, 798)

* * * * *

Tratto da: PADRE PIO DA PIETRELCINA, Epistolario I a cura di Melchiorre da Pobladura e Alessandro da Ripabottoni, San Giovanni Rotondo 2004, 4^ edizione

Pagina 154 di 200

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200