EPISTOLARIO - pag. 163

Padre Pio a padre Agostino
San Giovanni Rotondo, 30 ottobre 1916
Mio carissimo padre,
Gesù vi sorrida sempre e sempre vi protegga, adempiendo su di voi i suoi santi voleri, a gloria sua ed a santificazione ed edificazione delle anime!
Sono diversi giorni che più non mi pervengono vostre nuove; lascio immaginare a voi sotto quale incubo si trova per questo il mio povero cuore. Purtroppo mi dovrebbe bastare l'assicurazione del cielo, ma che volete! al cuore non si comanda.
Ricevei la vostra lettera colla quale mi davate speranza di riabbracciarvi nel prossimo entrante mese. Così sia! nella mia superlativa afflizione sarei oltremodo lieto della grazia divina se innanzi di partire per la milizia, che sarà verso la fine di novembre, potessi rivedervi nuovamente.
Spero e confido in Gesù che mi farà quest'altra grazia. Che dirvi poi del come mi sento dinanzi a quest'altra imminente prova che dovro necessariamente affrontare? Mi sento spezzare l'animo dal dolore e con animo angoscioso vorrei che un tal giorno non giungesse mai ed in pari tempo che giungesse presto, perchè possa risolversi presto la mia sorte.
Chi sa cosa mi serberà il Signore! Ignoro tutto: sono completamente allo scuro di tutto. Ma si faccia mai sempre la volontà del Padre celeste!
Le lotte spirituali vanno sempre intensificandosi, senza mai o quasi mai un istante di tregua. Le tenebre mi circondano dovunque ed in nulla trovo conforto. La notte è alta ed è accompagnata di tutti i suoi terrori. Mi sento morire in ogni momento della vita e disgraziatamente non si muore, perchè... Ahimè! mi guardi il cielo! Sarei sul punto di uscire fuori limiti.
Perdonatemi, padre, e compatite al mio dolore. Nessuno meglio di voi il potrà fare.
Il padre provinciale pochi giorni fa fu qui e fu nostro ospite gradito per vari giorni. Ha predicato un corso di esercizi per la comunità, per i collegiali e per i terziari. La parola di Dio uscita dalla di lui bocca, dolcemente e scesa nei nostri cuori. Egli mi confortò e mi rassicurò su vari punti, e solo sulla di lui autorità il mio spirito si regge in mezzo a tutta questa rigidissima stagione.
Non volli però insistere di più sulla licenza della mia dipartita, perchè mi accorsi che si sarebbe disturbato ed avrei fatto un buco nell'acqua. Mi trattenni ancora per un altro motivo: ebbi timore che, montato forse in furie, mi avrebbe prolungato di più l'esilio. E così sono costretto da dura necessità a non potermi neanche più sfogare con chi potrebbe sollevarmi. Fiat!
Il padre provinciale nel giorno della sua partenza, bontà sua, volle condurmi a San Marco a casa sua. E così conobbi anche San Marco. Ma questa gita lungi dal consolarmi, mi torturò di più l'animo, perchè conobbi che la intenzione di questo padre è proprio quella di prolungarmi l'esilio, col procurarmi un sollievo nel fisico. Fiat!
Vi lascio, padre, col sincero augurio di presto riabbracciarvi qui, innanzi di partire per Napoli. Gesù vi dia intelligenza del mio dolore, come vi dà intelligenza della sua assistenza per voi.
Beneditemi sempre e pregate per me, come io e tutte l'anime ancora che a noi sono unite preghiamo sempre per voi.
Fra Pio, cappuccino.
(Epist. I, 832)

* * * * *

Tratto da: PADRE PIO DA PIETRELCINA, Epistolario I a cura di Melchiorre da Pobladura e Alessandro da Ripabottoni, San Giovanni Rotondo 2004, 4^ edizione

Pagina 163 di 200

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200