EPISTOLARIO - pag. 175

Padre Pio a padre Benedetto
San Giovanni Rotondo, 2 aprile 1917
Mio carissimo padre,
Gesù continui a possedere completamente l'anima vostra fino alla trasformazione completa in lui nella Gerusalemme celeste!
Questo mio augurio filiale, che vi fo continuamente dinanzi a Gesù, per l'imminente festa di pasqua, vi conforti e sorregga nella prova durissima, alla quale il cielo vi sottopone ancora come capo della provincia.
Piaccia a Dio riunire presto i nostri fratelli dispersi, per comune conforto dei suoi eletti. Quanto io prego nel compimento di questa prova lo sa Iddio, ma quanto prego poi, perchè il buon Dio vi conforti vi santifichi sempre più, non saprei esprimerlo in nessun modo. Solo valgo a dire che il mio cuore ama l'anima vostra veramente ed incomparabilmente come se stesse e che per lei desidera tutta quella perfezione cristiana, a cui anela ardentemente ella stessa: ogni sacrificio che quest'anima va sostenendo ed ogni bene che va praticando, è tutto diretto a Dio per la comune santificazione.
Cosa poi debbo dirvi, mio carissimo padre, riguardo al mio spirito? Ah! padre, io non intendo più nulla da me stesso. La prova va sempre più crescendo e da vari giorni in qua io soffro dolori anche fisici insopporabili.
E' vero che siamo in giorni di passione, ma che volete, padre, l'arco sempre teso è facile che si spezzi. E' vero che non mi manca il coraggio e l'uniformità al divin volere, ma quel lamento spontaneo, che il più delle volte sorge senza riflessione dall'intimo del cuore si fieri potest, transeat a me calix iste, mi confonde e mi riempie l'animo di timori.
In questi giorni, più che non fu per l'addietro, sento in me un non so che di preoccupante. Le ansie amorose, con le quali il mio cuore si slanciava in Dio, da alcuni giorni in qua le sento in me più intime e più vive, che producono nell'intimo dello spirito un non so che d'infiammazione.
E poichè questa infiammazione alle volte cresce gigantescamente nell'anima, sento essere tanto grandi le ansie di queste verso Dio, che sembrami come se mi si seccassero tutte le ossa per questa sete. Di qui ancora sento che grande alterazione avviene nel fisico. Vado ancora esperimentando che il calore e le forze languiscono per la vivezza di questa gran sete.
A me sembra pure che in questa ansia accesissima, senza che lo voglia, vado soggetto ad atti d'impazienza. E questa è un'altra spina che mi trapassa il cuore. Aggiungete ancora che da questo stato d'animo ne viene tutto quel finimondo nel fisico, e poi giudicatelo voi se no ho motivo di temere.
In quanto alle altre prove di spirito, vi dico solo che non sono affatto diminuito.
Adesso vi prego, o padre, di venire ad apportare un po' di luce all'anima mia, facendomi sentire la parola della sincerità.
La sorella partirà per Roma a metà del corrente mese, perciò vengo a pregarvi di sollecitarmi l'ubbidienza da Roma.
Con stima grandissima vi bacio la mano, chiedendovi sempre la benedizione.
Fra Pio, cappuccino
(Epist. I, 881)

* * * * *

Tratto da: PADRE PIO DA PIETRELCINA, Epistolario I a cura di Melchiorre da Pobladura e Alessandro da Ripabottoni, San Giovanni Rotondo 2004, 4^ edizione

Pagina 175 di 200

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200