EPISTOLARIO - pag. 180

Padre Pio a padre Agostino
San Giovanni Rotondo, 6 luglio 1917
Mio carissimo padre,
Dio sia il centro del vostro cuore e l'infiammi tutto del suo santo amore!
Non cesso di benedire sempre la divina pietà per la santissima bontà che esrcita verso il vostro cuore, che il mio ama veramente ed incomparabilmente come me stesso.
Ma cosa è mai quella soverchia preoccupazione che avete circa quell'anima tanto sbattuta? Calmatevi, padre, che la calma non si farà lungamente aspettare da quell'anima. Non è forse questa la strada che conduce gli eletti al cileo? Non è forse più vaga e più sorprendente la primavera, quando l'inverno è più rigido e più tempestoso?
Deh! mio buon padre, deponete i timori e lasciate che il divin medico operi anche da chirurgo. Come va poi, mio caro padre, che mi fate sospirare tanto le vostre notizie? Per una ventina di giorni nessuna nuova da parte vostra.
Comprendo che non posso pretenderlo, perchè vengo ripagato con quella stessa moneta con cui pago voi. Ma non vogliate per carità farmene per questo un addebito: non ho tempo nemmeno di riposarmi tranquillamente sul cuore del Padre celeste.
La cura di quei ragazzi da una parte ed il soccorrere e consolare anime a voce ed in iscritto dall'altra mi rubano tutto il tempo. Non so negarmi a nessuno. E come il potrei se il Signore stesso lo vuole e nulla mi niega di ciò che gli chiedo? Però tengo a dirvi che mi sacrifico volentieri per la speranza che ci ho di poter un giorno in questa vita mortale cantare col real profeta: Signore, voi avete finalmente spezzato i miei legami, ed io per questa ragione vi offrirò un sacrifizio di lodi per tutta l'eternità.
Vivete tranquillo per ciò che riguarda il vostro spirito; continuate ad offrire al Signore il sacrifizio della vostra vita e tutto ciò che andate sostenendo e Gesù continuerà a dominare sul vostro cuore da vero sovrano che egli è. E per rendervi sempre più degno della gloria dei beati offrite tutto ciò che andate sostenendo a Dio cento e più volte al giorno. A lui tenetevi stretto con una volontà amorosa.
Che cosa debbo dirvi del mio spirito? non vi dico altro, perchè non ci riesco, ma solo valgo a dire che la notte dello spirito si va facendo sempre più alta e non veggo l'ora di poterne uscire. Il desiderio di vedere la luce mi fa spasimare ed agonizzare e morire in ogni istante della vita. Fiat!
Credo alle vostre assicurazioni non che a quelle del padre provinciale e queste mi bastano per sostenere la prova con santa rassegnazione.
Addio, mio buon padre; viviamo intieramente in Dio ed in lui riposiamoci e di nanzi a lui troviamoci spesso.
Beneditemi sempre, e credetemi che fo incessantemente memoria di voi davanti a Gesù.
Vostro affezionatissimo figliuolo fra Pio, cappuccino.
Ier l'altro è partito il povero fra Costantino. Il molto reverendo ed il padre Paolino ricevettero i vostri auguri ed alla loro volta ve li restituiscono. Essi mi incaricano di salutarvi da parte loro.
(Epist. I, 905)

* * * * *

Tratto da: PADRE PIO DA PIETRELCINA, Epistolario I a cura di Melchiorre da Pobladura e Alessandro da Ripabottoni, San Giovanni Rotondo 2004, 4^ edizione

Pagina 180 di 200

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200